domenica 4 febbraio 2018

Washington Merry Go Round Cocktail


Mise en place : Vermouth Francese e Italiano, Gin, Mixing Glass, Stir, Strainer, Olive, Limone.

One-sixth French Vermouth
One-sixth Italian Vermouth 
Two-thirds dry Gin.

Tecnica di procedimento : (Stir & Strainer) si prepara nel Mixing glass con ghiaccio per poi filtrarlo con lo Strainer e si serve nella coppa cocktail.

Procedimento : raffreddare il bicchiere eliminando l’acqua prodotta in quest’ultima fase. Versare gli ingredienti , facendo attenzione che il ghiaccio sia cristallino ; miscelare e versare nella coppa.

Storia
Nell 1933 alle ore 17,27 (fuso orario della costa orientale degli Stati Uniti d'America) veniva sancito definitivamente dopo 13 anni circa la fine del XVIII emendamento; il Proibizionismo. Molti Americani poterono cosi acquistare e consumare liberamente qualsiasi genere di alcolici.
Ma molti delle generazioni precedenti prima del 1919 avevano dimenticato quello che era “L’Arte del Bere Miscelato”; una cultura che faceva parte della loro identità.
Fu cosi che in una piccola cittadina della California, Carmel per intenderci; un piccolo gruppo di Artisti e Scrittore formarono un gruppo / organizzazione senza scopo di lucro impegnata nell educazione dell Arte del Bere Miscelato; la nuova società era sotto il nome di “The National Association for the Advancement of the Fine Art of Drinking”.

1933 - “Philadelphia PA Inquirer”


Fu cosi che il Sindaco della piccola cittadina, John Caltin sponsorizzo e organizzo un “Cocktail Contest” per sensibilizzare e cominciare a raccogliere ricette di Classici della Miscelazione oramai perdute.

La maggior parte dei partecipanti (artisti, scrittori e molti altri) faceva parte di una generazione che nella loro gioventù aveva avuto il piacere di poter conoscere drinks come i Julep o l’Old-Fashioned per citarne alcuni; come inoltre avevano avuto la possibilità di vedere i più grandi Bartenders che l’America di un tempo vantava.

A raccogliere ricette, di cui sembra che solo nei primi giorni furono già 300; furono esperti del settore raccolti nel Hotel del Monte per iniziare a selezionare le migliori venti bevande del paese.
Tra i partecipanti del concorso nomi come :


Irvin S. Cobb, autore :
“Mint julep: Take from the cold spring some water, pure as angels are; mix it with sugar till it seems like oil. Then take a glass and crush your mint within it with a spoon. Crush it around the border of the glass and leave no place untouched. Then throw the mint away—it is a sacrifice. Fill with cracked ice the glass: pour in the quantity of Bourbon which you want. It trickles slowly through the ice. Let it have time to cool, then pour your sugared water over it. No spoon is needed, no stirring allowed, just let it stand a moment. Then around the brim place sprigs of mint, so that the one who drinks may find taste and odor at one draft."

Sindaco Catlin : 
“Five fingers Bourbon whisky in a glass, then in another glass a few drops of grenadine, half a spoon bar sugar, juice of half a lime. Mix well. Pour contents of second glass on the floor. Then drink contents of first glass."


Sinclair Lewis, autore : 
“Reported he did not limit himself to one drink, but
four of his favorites were planter's punch, mint julep. fishhouse punch and "Americana."


George Jean Nathan, critico drammatico : 
“Responded to the society's request for his preference as follows: "You speak of intelligent drinkers and in the same breath of mixtures."


Julian Street, autore : 
”I detest cocktails and the usual like of mixed drinks. My appetizer is—old dry amontillado sherry with one drop of—bitters."


Stewart Edward White, autore : 
"One teaspoon bar
sugar, and one teaspoon—bitters. Mix with just enough water to make a smooth paste. Fill glass with—gin, stirring vigorously."


Otis Skinner, attore : 
“One bar glass rum, one-half bar glass sauterne, one-half bar glass orange juice. Lemon juice and maple syrup as desired. Shake with fresh mint leaves."

Gouverneur Morris, autore : 
”One-sixth French vermouth, one-sixth Italian vermouth, two-thirds—gin. Shake with finely crushed ice, plenty of it, until there is double the amount of liquid originally poured into the shaker.”

Frutto di questa competizione fu un ricettario unico nel suo genere; stampato sempre nel 1933; una raccolta di ricette pervenute da ogni angolo degli Stati Uniti d’America.
Collaborarono inoltre alla realizzazione di questo ricettario Ernest Hemingway, Theodore Dreiser, Edgar Rice Burroughs, the Marx Brothers, Marlene Dietrich, Will Sparks, George M. Cohan, Ed Wynn, W.C. Fields and Jo Mora.


A vincere il concorso fu lo scrittore e giornalista Sam Blythe con la sua ricetta dal nome “Washington Merry Go Round Cocktail”.

Cosi come possiamo trovarla nel ricettario “What Shall We Drink?” del 1934 di Magnus Bredenbek :

One-sixth French Vermouth, one-sixth Italian Vermouth, two-thirds dry gin ,mixed in a tall, ice- filled glass. One olive and a pinch from a lemon peel completes the mixture. Sam figures you’ll use discretion in measuring the ingredients.
This drink, invented by Sam Blythe in a drink-mixing contest among famous authors and writers, was awarded the grand prize on December 10 ,1933, as the various drinks were tested. Sam, you must know, is one of the most popular political writers in the national capital, appears frequently in The Saturday Evening Post and other great periodicals, and knows his liquors. So his recipe is included for your own trial of it. Here's how to mix one of his"Washington-Merry-Go- Round" Cocktails.


Nessun commento: