giovedì 30 dicembre 2010

Gli 80 (73 + 7 varianti) Cocktails I.B.A. (International Bartenders Association) del 1987


2° Codifica IBA

1 - Alexander
Shaker
A spoonful of cream
3/10 Brown Crème de cacao
7/10 Cognac
Shake
Double Cocktail glass

2 - Americano
Tumbler
5/10 Red Vermouth
5/10 Bitter Campari
Build over ice
Top up with soda water
Decoration:
1/2 slice of orange, lemon peel

3 - Apotheke (Corpse Reviver)
Mixing glass
3/10 Green Crème de Menthe
3/10 Fernet Branca
4/10 Cognac
Stir
Cocktail glass

4 - Bacardi
Shaker
1/10 Grenadine syrup
3/10 Lemon juice
6/10 Ron Bacardi Light
Shake
Cocktail glass

5 - Banana Bliss
Mixing glass
5/10 Creme de Banane
5/10 Cognac
Stir or build into an ice-filled
old-fashioned glass

6 - Banana Daiquiri
Blender
Half banana (fruit)
1/10 Lemon or lime juice
3/10 Crème de banane
6/10 White light Rum
Blend on high speed with crushed ice
Pour unstrained into an old fashioned glass
Decoration: banane
Short straws

7 - B and B
Snifer
5/10 Bénèdictine
5/10 Brandy

8 - Bellini
Champagne Flute
3/10 Peach Fruit (nectar)
7/10 chilled sparkling wine Brut

9 - Black Russian
An old fashioned glass
full of ice
3/10 Coffee liqueur
7/10 Vodka
Build over ice

10 - Bloody Mary
Tumbler
Salt,pepper, celery salt
One dash tabasco
Two dashes Worcester sauce
1/10 Lemon juice
3/10 Vodka
6/10 Tomato Juice
Build over ice

11 - Blue lagoon
a. variation n.1
1/10 blue Curacao
3/10 Lemon juice
6/10 Vodka
Shake
Cocktail glass
Decoration : lemon twist (optional)

b. variation n.2
tumbler
2/10 blue Curacao
8/10 gin
build over ice
Top up with lemonade
Decoration : 1/2 slice of orange, cherry

12 - Bronx
Shaker
1/10 orange juice
2/10 Dry Vermouth
2/10 Red Vermouth
5/10 Gin
Shake
Cocktail glass

13 - Buck's fizz (Mimosa)
Champagne flute
4/10 orange juice
6/10 chilled champagne

14 - Bull Shot
Tumbler
salt,pepper, celery salt
One dash tabasco
Two dashes Worcester sauce
1/10 Lemon juice
3/10 Beef bouillon or condensed consommé
6/10 Vodka
Build over ice

15 - Champagne Cocktail
In a champagne flute, put:
two dashes of Angostura Bitter
over a quarter lump of sugar
two dashes of cognac
Fill with iced champagne
Decoration: 1/2 slice of orange

16 - Champagne Pick-Me-Up
Shaker
1/10 grenadine syrup
4/10 Orange juice
5/10 Cognac
Shake
champagne flute
fill with chilled champagne

17 - Collins (Tom Collins)
Tumbler
One teaspoonful fine sugar
or one barspoon gomme syrup
Juice of one lemon
One measure of gin (4 cl)
Build over ice
Top up with soda water
Decoration: one slice of lemon, Cherry

18 - Daiquiri
1/10 Gomme syrup or Sugar Syrup
3/10 Lemon or Lime juice
6/10 Ron Bacardi Light
Shake
Cocktail glass

19 - Egg Noggs (Cognac)
Shaker
One teaspoon fine sugar or
one barspoon gomme syrup
One yolk egg
One measure of Cognac (4 cl)
Shake
Tumbler (without ice)
Fill with milk
Grated nutmeg on top

20 - Fizzes (Gin)
Shaker
One teaspoon fine sugar or
one barspoon gomme syrup
Juice of one lemon
One measure of Gin (4 cl)
Shake
Tumbler (without ice)
Fill with soda water

21 - Florida (Non-Alcoholic)
Shaker
2/10 Grenadine Syrup
3/10 Lemon Juice
5/10 Orange Juice
Shake
Tumbler
Decoration: fruit of season

22 - French Connection
An old-fashioned glass full ice
5/10 Amaretto di Saronno
5/10 Brandy
Build over ice

23 - Frozen Daiquiri
Blender
1/10 Gomme syrup
3/10 Lemon juice
6/10 White light Rum
Blend on high speed with crushed ice
Pour unstrained into an old fashioned glass
Short straws

24 - Garibaldi
Tumbler
3/10 Campari
7/10 Orange juice
Build over ice
Decoration: 1/2 slice of orange
(optional)

25 - Gibson
Mixing glass
2/10 Dry Vermouth
8/10 Gin
Stir
Cocktail glass
Decoration: a pearl onion

26 - Gimlet (Gin or Vodka)
Shaker
3/10 Lime juice Cordial
7/10 Gin (or Vodka)
Shake
Cocktail glass

27 - Gin and French
Mixing glass
4/10 Dry French Vermouth
6/10 Gin
Stir
Cocktail glass
Decoration: twist of lemon

28 - Gin and It
Mixing glass
3/10 Red Italian Vermouth
7/10 Gin
Stir
Cocktail glass
Decoration: cherry

29 - Golden Cadillac
Shaker
A spoonful of cream
5/10 White Creme de Cacao
5/10 Galliano
Shake
Double cocktail glass

30 - Golden Dream
Shaker
3/10 Orange juice
3/10 Cointreau
4/10 Galliano
Shake
Double cocktail glass

31 - God-Father
An old-fashioned glass full ice
3/10 Amaretto di Saronno
7/10 Scotch Whisky
Build over ice

32 - God-Mother
An old-fashioned glass full ice
3/10 Amaretto di Saronno
7/10 Vodka
Build over ice

33 - Grasshoper
Shaker
A spoonful of cream
3/10 White Crème de Cacao
7/10 Green Crème de Menthe
Shake
Double cocktail glass

34 - Harvey Wallbanger
Tumbler
4/10 Vodka
6/10 Orange Juice
Build over ice
Float two teaspoons
Galliano on top

35 - Horse's Neck
One entire lemon peel cut in
spiral and hung by the neck into
a tumbler full of ice
one dash of Angostura Bitter (optional)
one measure of Brandy (4 cl)
Top up with Ginger Ale

36 - Coffees (Irish Coffee)
Two barspoons Demerara Sugar
One measure of Irish Whiskey (4 cl)
Coffee
Cream
Stir the sugar and whiskey into an
Irish Whiskey glass, with hot coffee
Float the cream on top by pouring
over the back of the barspoon
Do not stir

37 - King Alfonso
An old-fashioned glass full of ice
A measure of Coffee liqueur
Top up with whipped cream
Do not stir

38 - Kir
Champagne flute
2 cl crème de cassis (Blackcurrant)
Fill with iced white wine

39 - Kir Royal
Champagne flute
2 cl crème de cassis (Blackcurrant)
Fill with iced champagne

40 - Kir Imperial
Champagne flute
2 cl crème de framboise (raspberry)
Fill with iced champagne

41 - Mai Tai
Tumbler
1/10 Grenadine syrup
1/10 Orgeat syrup
2/10 Lime juice
2/10 Orange curacao
2/10 White Rum
2/10 Dark Rum
Build over ice
Decoration: a pineapple wedge
two cherries
Sprig of mint

42 - Manhattan
a. Manhattan
Mixing glass
Two dashes of Angostura
Bitter
3/10 Red Vermouth
7/10 Rye Whiskey
Stir
Cocktail glass
Decoration: a cherry

b. Dry Manhattan
Mixing glass
Two dashes of Angostura
Bitter
3/10 Dry Vermouth
7/10 Rye Whiskey
Stir
Cocktail glass
Decoration: lemon twist

c. Medium or Perfect Manhattan
Mixing glass
Two dashes of Angostura Bitter
3/10 Red Vermouth
3/10 Dry Vermouth
4/10 Rye Whiskey
Stir
Cocktail glass
Decoration: lemon twist or
a cherry (a matter of taste)

43 - Margarita
Shaker
1/10 Lemon or Lime juice
3/10 Cointreau
6/10 tequila
Shake
Cocktail glass
Rimmed with salt

44 - Martini
a. Dry Martini
Mixing glass
2/10 Dry Vermouth
8/10 Gin
Stir
Cocktail glass
Decoration: lemon twist or
olive (a matter of taste)

b. Medium or Perfect Martini
Mixing glass
3/10 Red Vermouth
3/10 Dry Vermouth
4/10 Gin
Stir
Cocktail glass
Decoration: lemon twist or
a cherry (a matter of taste)

c. Sweet Martini
Mixing glass
5/10 Sweet Vermouth
5/10 Gin
Stir
Cocktail glass
Decoration: a cherry

45 - Negroni
Tumbler
3/10 Red Vermouth
3/10 Campari (Bitter)
4/10 Gin
Build over ice
Decoration:
1/2 slice of orange

46 - Old-Fashioned (Whiskey)
In an old-fashioned glass, put a dash
of Angostura bitter overt a quarter
lump of sugar
crush the all with a dash of soda
Fill the glass with ice
Add one measure of Whiskey (4 cl)
Stir
Decoration:
1/2 slice of orange
lemon peel
two cherries

47 - Paradise
Shaker
1/10 orange juice
3/10 Apricot Brandy
6/10 Gin
Shake
Cocktail glass

48 - Pimm's n.1
Pimm's Cup
One measure of Pimm's N.1 (4 cl)
Fill with soda water or lemonade
or ginger ale
Build over ice
Decoration:
1/2 slice of orange
Lemon twist
two cherries
Cucumber rind (optional)
Sprig of Mint

49 - Pina Colada
Blender
2/10 Coconut Milk
3/10 White Rum
5/10 Pineapple juice
Blend on high speed with crushed ice
Pour unstrained into an old-
fashioned glass
Decoration:
a pineapple wedge
two cherries
Short straws

50 - Planter's Punch
a. Variation n.1
Tumbler
1/10 Orange Curacao
1/10 Maraschino
2/10 Lemon juice
2/10 Pineapple juice
4/10 White Rum
Build over ice
Decoration:
slice of pineapple
two cherries
Float two teaspoons
dark Rum on top

b. Variation n.2
Tumbler
one dash of Angostura Bitter
1/10 Grenadine syrup
3/10 Lemon or lime juice
6/10 Dark Rum
Build over ice
Top up with soda water
Decoration:
slice of orange
slice of lemon

51 - Porto Flip
Shaker
One teaspoonful fine sugar or one
barspoon gomme syrup
One egg yolk
Two dashes of Cognac
One measure of Red Port (4 cl)
Shake
Double cocktail glass
Grated nutmeg on top

52 - Prairie Oyster (corpse-reviver)
In a cocktail glass:
One egg yolk (do not break yolk)
One barspoon Ketchup sauce
One barspoon Worcester sauce
Two dashes vinegar
Salt,pepper,celery salt
Do not stir
To be drunk in one sip

53 - Pussy Foot (Non-Alcoholic)
Shaker
One egg yolk
3/10 Lemon juice
7/10 Orange juice
Shake
Tumbler
Splash of Grenadine syrup

54 - Rob Roy
Mixing glass
two dashes of Angostura Bitter
2/10 Red Vermouth
8/10 Scotch Whisky
stir
cocktail glass
Decoration: a cherry or a lemon peel
(a matter of taste)

55 - Rose
Mixing glass
2/10 Cherry Brandy
2/10 Kirsch
6/10 Dry Vermouth
stir
Cocktail glass
Decoration: a cherry

56 - Rusty Nail
An old-fashioned glass full of ice
5/10 Drambuie
5/10 Scotch Whisky
Build over ice
Decoration:
lemon twist (optional)

57 - Salty Dog
Tumbler
3/10 Vodka
7/10 Grapefruit
Build over ice
Optional: serve into a
tumbler rimmed with salt

58 - Screwdriver
Tumbler
4/10 Vodka
6/10 Orange juice
Build over ice

59 - Shirley Temple (Non-Alcoholic)
One entire lemon peel cut in spiral
and hung by the neck into a tumbler
full of ice
2 cl. grenadine syrup
Fill with ginger ale or Lemonade
Build over ice

60 - Side-Car
Shaker
1/10 lemon juice
3/10 Cointreau
6/10 Cognac
Shake
cocktail glass

61 - Singapore Sling
Shaker
2/10 Lemon juice
4/10 Cherry Brandy
4/10 Gin
Shake
Tumbler
Top up with soda water

62 - Spritzer
Tumbler
Half white wine
half soda water
Build over ice
Decoration:
a slice of lemon (optional)

63 - Snowball
Tumbler
One dash of lime juice cordial
One measure of Advocaat (4 cl)
Build over ice
Top up with lemonade
Decoration:
1/2 slice of orange
two cherries

64 - Sours (Whiskey)
Shaker: one dash of egg white (optional)
one teaspoonful fine sugar or
one barspoon gomme syrup
3/10 lemon juice
7/10 Bourbon or Canadian Whiskey
Shake
cocktail glass
Decoration: a cherry
NB: all liqueurs could be used as a
Spirit Base, such as Amaretto, Apricot liqueur

65 - Stinger
Shaker 3/10 White Crème de Menthe
7/10 Cognac
Shake or build into an iced-filled
old-fashioned glass

66 - Strawberry Daiquiri
Blender
Three strawberries
1/10 Lemon or Lime Juice
3/10 Strawberry Liqueur
6/10 White Rum
Blend on high speed with crushed ice
Pour unstrained into an old-fashioned
glass
Decoration: a fresh strawberry
Short straws

67 - Tequila Sunrise
a. Long Drink
Tumbler
3/10 Tequila
7/10 Orange juice
Build over ice
Splash of grenadine syrup (in order to
give a sunrise effect)

b. Short Drink
Shaker
1/10 Grenadine syrup
1/10 Lemon juice
2/10 Galliano
2/10 Banana Liqueur
4/10 Tequila
Shake
Double cocktail glass or into an
old-fashioned glass full of crushed
ice and with short straws

68 - Tequini
Mixing glass
2/10 Dry Vermouth
8/10 Tequila
Stir
Cocktail glass
Decoration: lemon twist

69 - Velvet Hammer
Shaker
A spoonful of cream
5/10 Coffee Liqueur
5/10 Cointreau
Shake
Double cocktail glass

70 - Vodkatini
Mixing glass
2/10 Dry Vermouth
8/10 Vodka
Stir
Cocktail glass
Decoration: lemon twist

martedì 21 dicembre 2010

I 50 Cocktails I.B.A. (International Bartenders Association) del 1961

1° Codifica IBA

1 - Adonis
2/3 Dry Sherry
1/3 Vermouth Rosso
1 goccia di Orange Bitter
Si prepara nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.

2 - Affinity
1/2 Scotch Whisky
1/4 Vermouth Dry
1/4 Vermouth Rosso
2 gocce di Angostura
Si prepara nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.

3 - Alaska
3/4 Gin
1/4 Chartreuse gialla
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

4 - Alexander
1/3 Cognac
1/3 Crema di Cacao
1/3 Crema fresca
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino, agitando fortemente.
Bicchiere da Cocktail o in una coppa da Champagne.
Pizzico di noce moscata in superficie.

5 - Angel face
1/3 dry Gin
1/3 Apricot Brandy
1/3 Calvados
Si prepara nello shaker.
Coppetta da Cocktail.

6 - Bacardi
2/3 Ron Bacardi
1/3 succo di limone
1 goccia di Granatina
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Doppio bicchiere da Cocktail o nella coppa da Champagne.

7 - Bamboo
1/2 dry Sherry
1/2 Vermouth Dry
1 goccia di Orange bitter
Si prepara nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.

8 - Bentley
1/2 Calvados
1/2 Dubonnet
Si prepara nello shaker col ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

9 - Between the Sheets
1/3 Ron Bacardi
1/3 Cointreau
1/3 Brandy
1 goccia di limone
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Doppio bicchiere da cocktail.

10 - Block and Fall
1/3 cognac
1/3 Cointreau
1/6 Calvados
1/6 Pernod
Si prepara nello shaker velocemente, con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

11 - Bloody Mary
40 g di Wodka 50° ghiacciata
2 gocce di Worchestershire Sauce
60 g di succo di pomodoro ghiacciato
1/2 limone spremuto
Sale o sale di sedano,pepe o gocce di Tabasco Q.B.
Si prepara direttamente nel bicchiere tumbler, ben rimestando con apposito cucchiaio.

12 - Bobby Burns
1/2 Scotch Whisky
1/2 Vermouth Rosso
3 gocce di Benedictine
Si prepara nel mixing-glass.
Versato nel bicchiere a cocktail, spruzzare una buccia di limone.
Coppetta da Cocktail.

13 - Bombay
1/2 Brandy
1/4 Vermouth Dry
1/4 Vermouth Rosso
1 goccia di Pernod
1 goccia di Curacao
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

14 - Bronx
1/3 Dry Gin
1/3 Succo d' arancia
1/6 Vermouth Dry
1/6 Vermouth Rosso
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Doppio bicchiere da Cocktail o nella coppa da Champagne.

15 - Brooklyn
2/3 Whiskey Rye
1/3 Vermouth Rosso
1 goccia di Maraschino
1 goccia di Amer Picon
Si prepara nel mixing-glass, rimestando bene, con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

16 - Caruso
1/3 Dry Gin
1/3 Vermouth Dry
1/3 Liquore di menta verde
Si prepara nello shaker, con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

17 - Casino
3/4 Dry Gin
1/12 Maraschino
1/12 Orange Bitter
1/12 succo di limone
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Servito nel bicchiere a cocktail, si decora con una ciliegina.
Coppetta da Cocktail.

18 - Claridge
1/3 Dry Gin
1/3 vermouth dry
1/6 Apricot Brandy
1/6 Cointreau
Si prepara nel mixing-glass con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

19 - Clover Club
2/3 Dry Gin
1/3 Granatina
Succo di mezzo limone
1/2 bianco d'uovo
Si prepara nello shaker, con poco ghiaccio cristallino.
Si deve servire nel bicchiere doppio da Cocktail.
Bicchiere doppio da Cocktail o nel calice da vino.

20 - Czarina
2/4 Wodka 50°
1/4 vermouth dry
1/4 Apricot Brandy
1 goccia di Angostura
Si prepara nel mixing-glass, con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

21 - Daiquiri
3/4 Rum Bianco
1/4 succo di limone
3 gocce di sciroppo di zucchero
Si prepara nello shaker.
Bicchiere da Cocktail o nella coppa da Champagne.

22 - Derby
50 g Dry Gin
2 gocce di Peach Bitter (amaro alla pesca)
2 germogli di menta fresca
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Bicchiere doppio da Cocktail o con alcuni cubetti di ghiaccio nel bicchiere tumbler medio.
2 germogli di mentuccia fresca.

23 - Diki-diki
2/3 Calvados
1/6 Punch svedese
1/6 succo di pompelmo
Si prepara nello shaker.
Coppetta da Cocktail.

24 - Duchess
1/3 Vermouth Rosso
1/3 Vermouth Dry
1/3 Assenzio
Si prepara nel mixing-glass con poco ghiaccio cristallino, mescolando con forza.
Coppetta da Cocktail.

25 - East-India
3/4 Brandy
1/8 Curacao
1/8 succo d'arancia
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Aggiungere una ciliegina al Maraschino
Bicchiere doppio da Cocktail o nel calice.
Decorare con una ciliegina.

26 - Gibson
5/6 Dry Gin
1/6 Vermouth Dry
Si prepara nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.
Decorare con una cipollina dolce.

27 - Gin and It
1/2 Dry Gin
1/2 Vermouth Rosso
Si prepara direttamente nel bicchiere con Gin e Vermouth freddi, mescolando leggermente con un cucchiaio.

28 - Grand Slam
1/2 Punch svedese
1/4 Vermouth Rosso
1/4 Vermouth Dry
Si prepara nello shaker, con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

29 - Grasshopper
1/3 Crema di menta verde
1/3 Crema di Cacao bianca
1/3 Crema di latte fresca
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Si serve nel doppio bicchiere da Cocktail.
Bicchiere da calice o doppia coppetta da Cocktail.

30 - Manhattan
2/3 Whisky Canadese
1/3 Vermouth Rosso
1 goccia di Angostura
Si decora il bicchiere con una ciliegina al Maraschino.
La preparazione avviene nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.

31 - Martini Dry
3/4 Dry Gin
1/4 Vermouth Dry
Si prepara agitando fortemente nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.
In superficie strizzata di scorzetta di limone.

32 - Martini Sweet
2/3 Dry Gin
1/3 Vermouth Rosso
Si prepara nel mixing-glass con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

33 - Mary Pickford
1/2 Rum Bianco
1/2 succo d'ananas naturale
1 cucchiaio di Granatina
6 gocce di Maraschino Luxardo
Si prepara nello shaker agitando velocemente con poco ghiaccio.
Bicchiere da cocktail o nel calice da vino.

34 - Mikado
40 g di Brandy
2 gocce di Angostura
2 gocce di Crème Noyau
2 gocce di Orzata
2 gocce di Curacao
Si prepara nello shaker, con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

35 - Monkey Gland
3/5 Dry gin
2/5 succo d'arancia
2 gocce di Granatina
2 gocce d'Assenzio
Si prepara nello shaker con poco ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail o nel calice da vino.

36 - Negroni
1/2 fetta di arancia
1 cubetto di ghiaccio cristallino
1/3 Vermouth Rosso
1/3 Bitter Campari
1/3 Dry Gin
Mescolare adeguatamente.
Si prepara direttamente nel tumbler medio.

37 - Old Fashioned
1 zolletta di zucchero imbevuta di 2 gocce di Angostura
1/2 fetta d'arancia
1/2 fetta di limone
2 ciliegie al Maraschino
1 cubetto di ghiaccio cristallino
50 g di Bourbon Whiskey
1 spruzzo di Soda Water o selz ghiacciati.
Si prepara nell' apposito bicchiere.
Bicchiere old fashioned o medio tumbler.

38 - Old Pal
1/3 Rye Whiskey
1/3 Vermouth Dry
1/3 Bitter Campari
La preparazione avviene nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.

39 - Orange Blossom
1/2 Dry Gin
1/2 succo d'arancia
Si prepara nello shaker.
Bicchiere doppia coppetta da Cocktail o da vino.

40 - Oriental
2/4 Rye Whiskey
1/4 Vermouth Rosso
1/4 Curacao bianco
2 cucchiaini di succo di limone fresco
Si prepara nello shaker, con poco ghiaccio cristallino.
Bicchiere tumbler media se on the rock o nella doppia coppetta da Cocktail.

41 - Paradise
2/4 Dry Gin
1/4 Apricot Brandy
1/4 Succo d'arancia
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Bicchiere doppia coppetta da Cocktail o da vino.

42 - Parisian
2/5 Dry Gin
2/5 Vermouth Dry
1/5 Crème de Cassis
Si prepara nel mixing-glass.
Bicchiere doppia coppetta da cocktail o nel calice da vino.

43 - Planters
1/2 Rum Jamaica
1/2 succo d'arancia fresco
5 gocce di limone fresco
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Doppia coppetta da Cocktail.

44 - Princeton
2/3 Dry Gin
1/3 Vino Porto Rosso
2 gocce di Orange Bitter
1 scorza di limone
Si prepara nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.
Strizzare la scorza di limone in superficie.

45 - Rob Roy
1/2 Scotch Whisky
1/2 Vermouth dolce
1 goccia di Angostura Bitter
Si prepara nel mixing-glass con ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.
Decorare con una ciliegina.

46 - Rose
2/3 Vermouth Dry
1/3 Kirsch
1 goccia di sciroppo di fragola
si prepara nel mixing-glass.
Coppetta da Cocktail.

47 - Sidecar
2/4 Brandy
1/4 Cointreau
1/4 Succo di limone
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Bicchiere doppia coppetta da Cocktail o nel calice.

48 - Stinger
2/3 Brandy
1/3 Crema di menta bianca
Si prepara nello shaker, con ghiaccio cristallino.
Coppetta da Cocktail.

49 - White Lady
2/4 dry Gin
1/4 Cointreau
1/4 succo di limone
Si prepara nello shaker con ghiaccio cristallino.
Bicchiere doppia coppetta da Cocktail o nel calice.

50 - Za-za
1/2 Dubonnet
1/2 Dry Gin
1 goccia di Angostura Bitter.
Si prepara nello shaker.
Doppia coppetta da Cocktail.

venerdì 10 dicembre 2010

Gimlet Cocktail










Categoria : Pre-Dinner

Mise en place : Coppa da Cocktail, Ghiaccio, Boston Shaker, Strainer, Gin, Rose's lime juice cordial e lime .

In terzi
2/3 di Gin
1/3 di Rose's lime juice cordial

In cl
6 cl di Gin
3 cl di Rose's lime juice cordial

In once
2 oz. Gin
1 oz. Rose's lime juice cordial

Vecchia ricetta from "The Savoy Cocktail Book" by Harry Craddock
GIMLET COCKTAIL
1/2 Burrough’s Plymouth Gin
1/2 Rose’s Lime Juice Cordial
Mescolare e servire nello stesso bicchiere.

Guarnizione : fetta o ruota di Lime

Tecnica di procedimento : (Shake and Strain) si prepara nel boston shaker per poi essere filtrato con lo strainer nel bicchiere da cocktail.

Procedimento : raffreddare il bicchiere eliminando l’acqua prodotta in quest’ultima fase. Versare gli ingredienti , facendo attenzione che il ghiaccio sia cristallino ; shekerare e versare nella coppa.

Storia
Nel periodo delle grandi attraversate oltre oceano e delle guerre tra nazioni per il dominio dei mari e delle terre, il pericolo più insidioso fu di certo lo "Scorbuto".
Sulle navi portò più vittime questa malattia che le guerre stesse.

Nel 1747, James Lind Medico Scozzese scoprì che questa malattia si presentava per la carenza di Vitamina C e quindi si poteva prevenire con il consumo di agrumi.
Nel 1867 il Ministero della Marina Mercantile di Sua Maestà Britannica pubblico nel "Merchant Shipping Act" una nota (Legge n°4) in cui introduceva l'utilizzo di succo di lime o limone per combattere lo "Scorbuto".

" (3.) No Lime or Lemon Juice shall be deemed tit and proper to be taken on board any such Ship, for the Use of the Crew or Passengers thereof, unless the same has been obtained from a Bonded Warehouse for and to be shipped as Stores ; and no Lime or Lemon Juice shall be so obtained or delivered from any Warehouse as aforesaid unless the same is shown, by a Certificate under the Hand of an Inspector appointed by the Board of Trade, to be proper for Use on board Ship, such Certificate to be givens upon Inspection of a Sample after Deposit of the said Lime or Lemon Juice in the Warehouse ; nor unless the same contains Fifteen per Centum of proper and palatable Proof Spirits, to be approved by such Inspector, or by the proper Officer of Customs, and to be added before or immediately after the Inspection thereof; nor unless the same is packed in such Bottles, at such Time and in such Manner, and is labelled in such Manner as the Commissioners of Customs may direct ; provided that when any such Lime or Lemon Juice is deposited in any Bonded Warehouse, and has been approved as aforesaid by the said Inspector, the said Spirits, or so much of the said Spirits as is necessary to make up Fifteen per centum, may be added in such Warehouse, without Payment of any Duty thereon ; and when any Spirit has been added to any Lime or Lemon Juice, and the same has been labelled as aforesaid, it shall be deposited in the Warehouse for Delivery as Ship's Stores only, upon such Terms and subject to such Regulations of the Commissioners of Customs as are applicable to the Delivery of Ship's Stores from the Warehouse : "

Nello stesso anno un commerciante Scozzese di nome Lauchlin Rose (1829-1885) che aveva fondato nel 1865 la L.Rose & Company a Leith in Edimburgo, brevettò un nuovo processo di conservazione per il succo di lime senza l'utilizzo di alcool , visto che come prodotto naturale era facile nel deteriorarsi dopo alcuni giorni.

Precedentemente, il principale metodo di conservazione del succo di lime o limone era fortificare il prodotto per il 15% di Rum Demerara.
Quindi , nel 1867 dopo svariati tentativi Rose riuscì a trovare una nuova formula, che permetteva di non utilizzare del' alcool.
Con l'aggiunta di acido solforico o gas solforoso si impediva che il succo fermentasse o che si presentassero difetti.

L. Rose si definiva "un mercante di succo di lime e limone" ma aveva un acuto senso degli affari.

Lui era discendente di una importante famiglia di costruttori navali che aveva collaborato in passato con la Royal Navy e fu proprio questo che con il nuovo brevetto e l'uscita della nuova legge sul' utilizzo del succo di lime che il "Rose's Lime juice Cordial " fu presto diffuso in tutto l'impero Britannico.

Era di consuetudine che ogni marinaio Britannico avesse la propria razione di Rum (nota anche come "Tot") che spesso veniva miscelata con succo di lime o acqua per rendere più piacevole il distillato. (da qui il Grog)
Se il rum era l' alimento base per i Marinai, per gli Ufficiali aspettava il Gin, facile dunque pensare che anche quest'ultimo distillato potesse essere miscelato con succo di lime o altri liquori per essere più apprezzato. (da qui il Pink Gin)

La leggenda vuole che l'intruglio fu chiamato così in onore del Medico Chirurgo "Sir Thomas D. Gimlette" che fu il primo (così si suppone) a miscelare i due ingredienti.
Un altra teoria vuole che il nome del drink sia stato preso da uno strumento che veniva utilizza per aprire i contenitori di succo di lime e cioè il "Gimlet" una specie di cavatappi.

Il primo ricettario che riporta un drink simile al "Gimlet" è senza dubbio quello di Tom Bullock, "The Ideal Bartender" in cui compare un drink del tutto simile ma con un nome diverso, ma al quanto assomigliante.
Probabilmente un tentativo di riprodurre la versione Inglese senza il Rose's Lime Juice Cordial.
Bisognerà aspettare il ricettario di Harry Craddock per avere due ricette con lo stesso nome ma con ingredienti diversi.
Uno con succo di limone, dry gin e con aggiunta di seltz; per alcuni un punto di discussione, questo perché è simile a un "Gin Rickey" o forse una metamorfosi.
(Vedi foto sottostante - gin rickey)
L'altro con Plymouth Gin e Rose's lime juice cordial con una grammatura uguale e per tutti e due gli stessi ingredienti di origine esclusivamente Britannica.
Nel ricettario di David A. Embury, "The Fine Art Of Mixing Drinks", si legge che "Orange Blossom" in alcuni casi viene chiamato erroneamente "Gimlet".
Definendo che il drink è attualmente un "Gin Rickey" ed in alcuni casi servito senza seltz.


Con l'avvento e lo sviluppo delle tecniche di produzione della Vodka, durante quest'ultimi anni il "Gimlet" ha cambiato forma, tanto da essere citato nel ricettario Iba con una codifica che si adatta hai tempi passati e moderni.



Timeline
1900 - From "South Africa and the Transvaal war - vol. 5" by Creswicke, Louis




1914 - From "Down Among Men" by Will Levington Comfort


1917 - From "The Ideal Bartender" by Tom Bullock





1918 - From "State Service…." by James Malcolm
"In the good old summer time, the good old summer time
When highbrows gather ‘round the jug
To gulp their gin and lime.
The needs of state will have to wait,
To hurry up would be crime;
For laws will last, but ice melts fast
In the good old summer time".

1900 (?) - From " Lady Young's cookery book - tried and tested recipes by Lady Young
GIMLET.
3/4 of gin
1/4 of lime juice
One dash of angostura bitters
Fill with crushed ice

1928 - From "I’ll never be Cured III" by D.B. Wesson
 “gin, a spot of lime, and soda”

1930 - From "The Savoy Cocktail Book" by Harry Craddock
GIMBLET COCKTAIL
1/4 Succo di limone
3/4 Dry Gin.
Shakerare bene e filtrare in un bicchiere medio riempito con selz.

GIMLET COCKTAIL
1/2 Burrough’s Plymouth Gin
1/2 Rose’s Lime Juice Cordial
Mescolare e servire nello stesso bicchiere.

1933 - From "Young China and new Japan" by Ada Elizabeth Jones Chesterton
"Singapore has a marvellous “gimlet,” compound of gin, lime-juice, water, and pounded ice, and Bunny found joy in a “Number Dua,” a pleasant mixture with a Malayan tast"

1934 - From "1700 Cocktails for the Man Behind the Bar"

1934 - From "Boothby's 1934 Reprint World Drinks and How to Mix Them" by "Cocktail" Bill Boothby
GIMLET
Gin 1/2
Lime Syrup 1/2
Shake well with ice,strain into chilled cocktail glass and serve.

1934 - From "With naked foot" by Emily Hahn
"(A gimlet is made of gin and bottled lime juice. It is the tipple of Hong Kong, as a gin sling is of Singapore.)"

1934 - From "Old Mr. Boston - Bartender's Guide"
Gimblet Cocktail
3/4 Old Mr. Boston Brand Dry Gin
1/4 Lime Juice
Stir well with lump of ice and fill up with soda water

1936 - From "Land of the White Parasol and the Million Elephants:
A Journey Through the Jungles of Indo-China" by Sidney Jennings Legendre
"It was our custom to sit in the Cafe Metropole and drink “gimlets” (gin and lime juice served in a champagne glass) and watch “the news of the day” flashed… "

1937 - From "Approved Cocktails" by United Kingdom Bartenders Guild
GIMLET.
33 1/3% Lime Juice Cordial.
66 2/3% Gin.
Shake.
Serve in medium size glass and fill with soda.

1937 - From "Cafe Royal Cocktail Book" by William J. Tarling
GIMLET
1/3 Lime Juice Cordial.
2/3 Gin.
Shake.
It is the practice to-day to add Soda Water if required.

1937 - From "We Cover the World" by Eugene Lyons






1938 - From "What’s Your’s? -The Students Guide to Publand" by Thomas Ernest Bennett Clarke
(NB — Gin and lime juice should be ordered as “gimlet” if intended for a lady describing herself as dance hostess, mannequin or “on the films."

1940 - From "Night in Bombay" by Louis Bromfield Edition: 2
“Make me a gimlet,— straight gin and lime juice— I can’t drink any more water.”

1940 - From "Warning Lights of Asia" by Gerald Samson
"At the Hong kong Hotel I had my first introduction to the white man’s favorite cocktail, gin, lime, and water, happily called a gimlet."

1942 - From "The Setting Sun of Japan" by Carl Randau and Leane Zugsmit
"… at the American Club, sipping Gimlets, the most relished drink in town, although it was made simply of gin, lime juice and quantities of crushed ice."

1946 - From "The Gentleman’s Companion" by Charles Henry Baker
"THE FAR EASTERN GIMLET, CLASSIC NOW ALL over the world. (...) This last is a British invention based on a similar essence to Rose’s Lime Juice — which ... "

1948 / 1958 - From "The Fine Art Of Mixing Drinks" by David A. Embury




1949 - From "The Professional Mixing Guide" By Angostura-Wuppermann Corporation
Gimlet
Juice of 1/2 Lime,
1 teaspoonful fine granulated Sugar,
1 1/2 oz. Dry Gin.
Put Lime juice and Sugar in 6 oz. glass; add Gin.
Fill with Carbonated water that has been thoroughly chilled.
Stir slightly.
(Ice may be added if desired).

1949 - From "Halfway to Freedom:
A Report on the New India in the Words and Photographs of Margaret Bourke-White" by Margaret Bourke-White
"The occasion of the meeting was a “gimlet party” for maharajas and and their guests, and over the Anglicized martini (half gin and half lime juice) which in India is called a gimlet."

1953 - From "The Long Goodbye" by Raymond Chandler
"a real gimlet is half gin and half Rose’s Lime Juice and nothing else”

1996 - From "365 Cocktails" by Gino Marcialis
GIMLET GIN - Iba
INGREDIENTI
7/10 di Gin
3/10 di Lime Cordial Juice
PREPARAZIONE
Si prepara nello shaker. In una seconda versione si sostituisce il Gin con uguale dose di vodka.
Coppetta cocktail, cubetti,pre dinner.

2004 - From "Vintage Cocktails & Spirits" by Ted Haigh a.k.a. Dr. Cocktail
THE GIMLET
An immortal old film noir drink, traditionally made with gin and Rose's Lime Juice Cordial. This is FAR to sweet for me, so i combined the recipes for the Gimlet with that of the Gin Rickey:
2 1/2 ounces (5/8 gill, 7.5 cl) gin or vodka
1/2 ounce (1/8 gill, 1.5 cl) Rose's Lime Juice Cordial
1/2 ounce (1/8 gill, 1.5 cl) fresh lime juice
Combine in an iced cocktail shaker. Shake, and strain into a cocktail glass.

2006 - From"Mr. Boston - Platinum Edition"
GIMLET
1 oz. Lime Juice
1 tsp. Superfine Sugar (or Simple Syrup)
1 1/2 oz. Gin
Shake with ice and strain into chilled cocktail glass.

VODKA GIMLET
1 oz. Lime Juice
1 tsp. Superfine Sugar (or Simple Syrup)
1 1/2 oz. Vodka
Shake with ice and strain into chilled cocktail glass.

2006 - N.E. del 1919 - From "Harry's ABC of mixing cocktails" by Harry MacElhone with new material by Andrew & Ducan MacElhone
Gimlet
2/3 Gin,
1/3 Lime Juice Cordial.
Shake and strain

2007 - From "The Museum Of The American Cocktail - Pocket Recipe Guide" by Robert Hess & Anistatia Miller
Gimlet
2.25 oz (67.5 ml) gin
0.75 oz (22 ml) Rose's lime juice
Stir with ice. Strain into a cocktail glass.
Garnish with a lime wedge or lime wheel.

Nel ricettario Iba del 1985 (2°codifica), con la seguente codifica : 
Gimlet (Gin or Vodka) 
Shaker 
3/10 Lime juice Cordial
7/10 Gin (or Vodka) 
Shake 
Cocktail glass.

sabato 9 ottobre 2010

Tequila Sunrise Cocktail

Categoria : Long Drink

Mise en place : Tequila, Succo d'arancia, Sciroppo di granatina, Arancia, Ciliegina, bicchiere Highball e Stir.

In decimi
3/10 Tequila
6/10 Succo d'Arancia
1/10 Sciroppo di granatina

In cl
4,5 cl Tequila
9 cl Succo d'Arancia
1,5 cl Sciroppo di granatina

In once
1 1/2 oz. Tequila
3 oz. Succo d'Arancia
1/4 Sciroppo di granatina

Vecchia ricetta
Biltmore Original
Tequila Sunrise
1 1/4 oz. Premium Tequila
3/4 oz. Crème de Cassis
Fresh Lime
Soda Water
Fill glass with cracked ice.  Add Tequila Creme de Cassis and a squeeze of lime.  Fill with soda.  Garnish with 3 fresh lime wheels.

Guarnizione : Fetta d'arancia e una ciliegina

Tecnica di procedimento : (Build) si prepara direttamente nel bicchiere.

Procedimento : mettere il ghiaccio nel bicchiere Highball e versare Tequila, succo d'arancia e una drop di granatina. Decorare.

Storia
Non è molto chiara l'origine del drink, ma i primi riferimenti sulla Tequila Sunrise vede un cocktail diverso da quello che noi conosciamo oggi.
La leggenda vuole che era circa la fine del 1930 o 1940, quando un uomo di nome Gene Sulit andò a lavorare a l'Arizona Biltmore Resort & Spa. 
Un luogo sopratutto in quei tempi frequentato da celebrità e gente benestante.
Gene lavorò nel Hotel per ben 35 anni e la sua vera passione era l'arte del Bartending.
Come ricorda la leggenda, un ospite abituale del'Arizona Biltmore in quel anno incontro Gene e gli chiese che era un amante della Tequila ed era alla ricerca di una bevanda rinfrescante che avrebbe voluto bere a bordo piscina.
Gene non manco nello stupire il cliente, creando dalle basi di un drink un cocktail che inizialmente presentava ingredienti come la soda e la crema di cassis.
Successivamente la Tequila Sunrise divenne una icona grazie sopratutto a un brano degli Eagles (1973) e dei Cypress Hill.
Inolte titolo di un film (1988 - Tequila Sunrise) scritto e diretto da Robert Towne  con il casting di Mel Gibson, Michelle Pfeiffer e Kurt Russel

Biltmore Original
Tequila Sunrise
1 1/4 oz. Premium Tequila
3/4 oz. Crème de Cassis
Fresh Lime
Soda Water
Fill glass with cracked ice.  Add Tequila Creme de Cassis and a squeeze of lime.  Fill with soda.  Garnish with 3 fresh lime wheels.

Timeline
1940 - 29 September From "Los Angeles Times"
He ordered a Tequila Sunrise and she said she’d have the same because she’d never tried one. 

1941 - 4 May - From "Helena (MT) Independent"
INDIVIDUAL CHAMPAGNE COCKTAIL… 
ZOMBIE… 
BOO SNOOKER… 
RUM BOOGIE… 
CUBAN COOLER… 
SEA BREEZE COLLINS… 
SCARLETT O’HARA… 
TEQUILA SUNRISE: 
(Tequila and 4 Other Ingredients) 

1956 - 18 May From "Los Angeles Times"
It’s delicious with 
Jose Cuervo Tequila 
TRY A TEQUILA SUNRISE 
Fill glass with crushed ice 
One jigger Cuervo Tequila 
One teaspoonful grenadine 
1/3 teaspoonful creme de cassis 
Juice 1/2 lime & sparkling water 

1990 – From “365 Cocktails” by Gino Marcialis – ed. 1996
Tequila Sunrise - IBA
Ingredienti
7/10 di succo d'arancia spremuta al momento
3/10 di Tequila
Preparazione
Si prepara direttamente nel bicchiere, con abbondante ghiaccio.
Tumbler grande, cubetti, 1 cucchiaino di granatina senza mescolare,long drink.

2006 - From "Mr. Boston - Platinum Edition" 
Tequila Sunrise
2 oz. Tequila
4 oz. Orange juice
3/4 Grenadine
Stir tequila and orange juice with ice and strain into ice filled highball glass.
Pour in grenadine slowly and allow to settle.
Before drinking, stir to complete your sunrise.

Cocktail  simile al Tequila Sunrise
1937 - From "Cafe Royal Cocktail Book" by William J. Tarling
JALISCO
1/3 Orange Juice. 
1/4 Teaspoonful Grenadine or Syrup.
2/3 Tequila. 
Shake.

Nel ricettario Iba dal 1987 in cui ne vengono proposte due versioni.
Una con la codifica di 3/10 Tequila, 6/10 Succo d'Arancia, 1/10 Sciroppo di granatina che sarà proposta anche nel 1993.
L' altra, short in cui presenta 1/10 di sciroppo di granatina, 1/10 di succo di limone, 2/10 di liquore Galliano, 2/10 di liquore alla banana e 4/10 di Tequila che non sarà presente negli altri ricettari.

Paese di Nascita : Stati Uniti

venerdì 30 luglio 2010

Blender

E' una macchina fondamentale nel bar,sopra tutto nella preparazione di drinks come ad esempio i Frozen,i Colada,i Batidas,i Daiquiris,i Pick me up,i Smoothies,i Zombies ecc. E' composto da un corpo motore provvisto di molte velocità per le diverse preparazioni (che raggiungerà dei giri/min. 15.000 (minimo consigliato)) ed una campana in vetro (o in altri materiali), generalmente di una capienza di 1 o 2 litri.
All' interno del bicchiere sono collocate delle lame in grado di frantumare , spezzare,ridurre ai minimi termini,moussare,montare ecc.
"Era considerato un invenzione rivoluzionaria per l'industria degli elettrodomestici"
Ma chi ha inventato il Blender ? Be' !! Probabilmente i "Frozen" o addirittura il cocktail "Piña colada" , come lo conosciamo oggi, non esisterebbero , se non fosse stato inventato un piccolo motore elettrico nel 1910 ... Stephen Poplawski , nato in Polonia il 14 agosto del 1885 , emigrò all' età di 9 anni con i suoi genitori a Racine in Wisconsin. Di lui si sostiene che fin dalla fanciullezza si era dimostrato ossessionato dalla mania di ideare congegni. Nel 1918 fondò "The Stevens Electric Company" e nel 1919 fu assunto da "Arnold Electric Co". per sviluppare un Mixer Automatico per miscelare il malto al latte (Malted Milk). Dopo ben 6 anni di esperimenti , nel 1922 deposito il brevetto per il primo "Mixer".
Il primo elettrodomestico , che montava nel fondo del contenitore delle lame. Dopo ben 10 anni S.j. Poplawski ricevette il brevetto per il suo "Mixer". Ma purtroppo questo strumento non fu del tutto completo fino a quando nel 1937 , Fred Osius , che ne acquisto il disegno, non introdusse delle migliorie. Fred , aveva bisogno di fondi per migliorare il suo prototipo. Sapeva che un uomo di nome Fred Waring aveva una predilezione per le invenzioni nuove, quindi decise di proporli "l'invenzione che avrebbe rivoluzionato la preparazione degli alimenti". (Fred Waring è stato un direttore di orchestra del gruppo "The Pennsylvanians"). Waring, che aveva appena finito una trasmissione radiofonica al Manhattanʼs Vanderbilt Theater, era affascinato dal concetto di un mixer come quello che Osius aveva descritto. Dunque, Waring accettò. Sei mesi e 25 mila dollari più tardi, il prototipo ancora non funzionava ma con il passare del tempo i problemi furono risolti e la nuova "Miracle Mixer" fu introdotta, nel settembre 1937,presso il "National Restaurant Show in Chicago",in vendita per 29,75 dollari, come apparecchio per fare "Frozen Daiquiri" e bevande simili. Il nome dell'apparecchio fu ribattezzato con il nome di "Waring Blendor". Fred Waring fu anche un abile promotore del suo "Mixer", ci sono numerevoli storie che raccontano di lui nei grandi magazzini intento nel promuovere il suo prodotto. Fu molto abile , anche nel reclutare i suoi amici come venditori. Uno di questi come racconta la moglie Virginia Waring fu Rudy Vallée. Vallée cantante , attore , direttore d'orchestra e amante dei "Frozen Daiquiri" fu invitato da Waring nel suo camerino. Qui (come Waring a sempre sostenuto di aver inventato) per convincere il suo amico gli preparò un Strawberry Daiquiri. Da quel giorno Vallée girando per tutto paese , propose a tutti i bar possibili il Waring Blendor , dando così un impulso importante nelle vendite del' apparecchio. Verso la metà degli anni 1950 ne furono venduti più di un milione di pezzi. Nel 1946 John Oster acquisto "The Stevens Electric Company" la stessa società che aveva inventato il liquefier blende.Poco dopo fu introdotto nel mercato il "Osterizer® blender". Tutto il resto è storia....


Download : Pdf 1

mercoledì 28 luglio 2010

Margarita Cocktail


Categoria : Pre-dinner

Mise en place : Tequila , Cointreau ( o in sostituzione Triple sec) , Succo di lime o limone , Boston shaker , Ghiaccio , Coppa cocktail , Strainer e Sale .

In cl
5 cl di Tequila
2 cl di Cointreau
1.5 cl di Succo di limone o lime

In once
1 3/4 oz. di Tequila
3/4 oz. di Cointreau
2/4 oz. di Lemon or lime juice

Vecchia ricetta from “Old Mr Boston de luxe official bartenders guide” by Leo Cotton - 1961
1 1/2 oz. Tequila
1/2 oz. Triple Sec
Juice of 1/2 Lemon or Lime.
Stir with crushed ice.
Rub rim of 3 oz. cocktail glass with rind of lemon or lime, dip rim in salt, pour and serve.

Guarnizione : Bordare di sale il bicchiere

Tecnica di procedimento : (Shake & Strain) si prepara nel boston shaker per poi essere filtrato con lo strainer nel bicchiere da cocktail , bordando precedentemente la coppa con sale (Crustas).

Procedimento : raffreddare il bicchiere ; versare gli ingredienti nel boston con ghiaccio cristallino per poi con l' ausilio dello strainer , versare il drink nel bicchiere già bordato di sale.

Nel secondo ricettario Iba del 1987 con la codifica :
Margarita
Shaker
1/10 Lemon or Lime juice
3/10 Cointreau
6/10 tequila
Shake
Cocktail glass
Rimmed with salt

Nel terzo ricettario Iba del 1993 con la codifica : 
Margarita
5/10 Tequila
3/10 Triple sec
2/10 Succo di limone o lime
Shaker.
Coppetta cocktail con orlo bordato di sale.

Nel quarto ricettario Iba del 2004 (categoria Pre-dinner) con la codifica :
Margarita
3.5 cl Tequila
2 cl Cointreau
1.5 cl Lemon or Lime juice
Method : Shake & Stir
Glass : Cocktail
Garnish : Salt rimmed glass
Fruit Margarita - blend selected fruit with the above recipe.

Nel quinto ricettario Iba del 2012 (categoria - Contemporary Classics) con la codifica :
Margarita
Anytime
5 cl Tequila
2 cl Cointreau
1,5 cl Succo di lime spremuto fresco
Versare tutti gli ingredienti nello shaker e agitare vigorosamente. Versare in una coppa a cocktail, a cui precedentemente è stata fatta una bordatura di sale e lasciata raffreddare in congelatore. 
Note: Per fare un Margarita alla frutta aggiungere il gusto preferito di liquore

Storia
Come succede per la maggior parte dei classici del bere miscelato; riuscire a delineare una cronologia temporale non è una cosa semplice visto le testimonianze che negli anni sono state lasciate.
Ancora più difficile è riuscire ad avere delle certezze sul luogo o sul creatore.
Caso del “Margarita”; drink che vede molteplici storie, aneddoti e personaggi sulla sua creazione.

Come tutti noi sappiamo il distillato utilizzato per la sua preparazione è il “Tequila” ; distillato prodotto in Messico; luogo di cui testimonianze sulla influenza della cultura degli “American Drinks” c’è ne gran poca o poco si ha di tracce.

Una dimostrazione è il ricettario pubblicato in Messico nel 1909, “Guia Practica del Cantinero (Bar-Tender)” di Jorge Gasparò, un manuale in cui troviamo una delle prime tracce sul’ utilizzo del distillato di agave in una bevanda miscelata.

Núm. 15. 
"Cock-tall de Tequila."
(Usese vaso grande).
Llénese el vaso hasta sus dos terceras partes de hielo desmenuzado; agréguesele un chorro de Curaçao de color, una copa de tequila y un chorro de Angostura; bátase, cuélese y sírvase.

Successivamente al 1909, possiamo trovare un drink a base di Tequila nel 1930 nel ricettario “My New Cocktail Book” di G.F.Steele 

Young Man’s Delight (Texas or Mexico)
1/2 pint Taquila
1 Orange 
1 Lemon
white of an Egg 
Ginger Ale or Mineral Water

Come nel ricettario “Bar La Floridita Cocktails” del 1934.

Tequila Cocktail
In a 20 ounces glass put Tequila puro.
A lemon juice.
1 Teaspoonful of sugar.
1 Drop Angostura.
Plenty of ice, shake well and strain.

Per poi arrivare nel 1937 nel ricettario “Café Royal Cocktail Book” di William J. Tarling; manuale in cui si potrà trovare diversi cocktails con un utilizzo del “Tequila”; uno di questi è il “Picador”.

Picador
1/4 fresh. Lime or Lemon Juice.
1/4 Cointreau.
1/2 Tequila.
Shake.

Un drink che ha tutte le fattezze del “Margarita”.

“Margarita” è una parola che tradotta dallo Spagnolo all’ Inglese, significa nella nostra lingua Italiana, Margherita e cioè Daisy in Inglese.


1930 - From “La Ley Mojada” by Pedro Chicote


I daisies sono drinks della famiglia degli American Drinks composti essenzialmente da soda o seltz , sciroppi ( solitamente orzata , granatina ) , succo di limone o lime e un distillato o liquore .
Tra questa categoria di drink , molto simile al "Margarita" , troviamo il Tequila Daisy .

Una testimonianza interessante la troviamo nel giornale “The Syracuse Herald" del 1936; 
"Syracuse's Newest and Refreshing Drink TEQUILA DAISY" .


From "Trader Vic's Bartender's Guide" (1972)
Tequila Daisy
1/2 oz Grenadine
Juice of 1 lime
1 1/2 oz Tequila
Club soda
Shake grenadine, lime juice and tequila with ice cubes. Strain into a goblet one-third filled with shaved ice. Fill glass with chilled soda.

Ritornando al “Margarita” sono molte le leggende che ho potuto riscontrare sulla creazione del drink, quindi si potrà dedurre che arrivare ad un dunque non sarà facile in futuro.  


1930 - "Agua Caliente Racetrack", Ippodromo situato Tijuana e "Bertita's bar" in Tasca , entrambi in Messico , sostengono di aver creato in questo periodo il "Margarita". 
Sara Morales, esperta di folcklore messicano, ha affermato che è stata creata, intorno al 1930 da Dona Bertha, la proprietaria del Bar Bertha a Taxco, Messico e ha aggiunto che il primo drink creato da questa donna si chiamava "Bertha" e il "Margarita" è stata la sua seconda creazione.


1934 / 1935 - Nel Bar "Las Dos Republicas" situato in Matamoros in Mexico , un barman di nome "Willie" proveniente da Città del Messico , creò questa bevanda per Marguerite Hemery.
Lei visse dal 1930 a Rio Grande Valley ed era molto amica del proprietario del locale.
La storia vuole che il barman compose uno speciale drink per lei.
Assaggiò e disse : "Questo è davvero meraviglioso! Come si chiama?" 
Il barman chiese quale era il suo nome e lei disse: "Marguerite". 
E così lui rispose : "Allora questa bevanda si chiamerà "Marguerita"."

http://www.americantourassociation.com/Restaurants/mexico/matamoros/losdos/lasdos.html


1936 - La persona a cui si accredita maggiormente la creazione del drink è Danny Negrete.
Nato a Città del Messico nel 1911 intorno al 1935 aprì con il fratello Daniel un bar presso il "Garci Hotel Crespo" situato in Peuble.
La struttura inaugurò nel 1934 e fu ristrutturato nel 1943 per poi cambiare nome in "Peñafiel".
Il figlio di Danny Negrete , Salvador N. , sosterrebbe che il padre avrebbe creato e servito il giorno prima del matrimonio il drink come presente alla futura moglie del fratello David ( di nome Margarita ).


Nel 1944 , Danny si trasferì a Tijuana e lavoro come barman presso all' "Agua Caliente Racetrack" e nel 1950 si sposto in Ensenada dove lavoro presso al "Riviera" e al "San Nicolas Hotel".

Ricetta
1 part silver Tequila
1 part triple sec (Cointreau)
1 part fresh lime juice
Shake & Strain
Glass : Rocks (crushed ice)
Garnish : None

http://www.pocolocolombardo.com/margaritachronicles_1.htm

1936/1937 - Johnny Durlesser ,Barman al ristorante "McHenry’s Tail o’ the Cock ".

Johnny D. in un intervista nel "Van Nuys News" nel gennaio 1955 sosterrebbe di averlo creato nel 1937.

Nel 1966 nella rivista "Bon Appetit" di agosto / settembre Durlesser rilasciò nuovamente un altra intervista sostenendo di aver inventato la bevanda nel 1936, quando ... [Durlesser] "was asked to duplicate a drink a lady customer had once tasted in Mexico. He put together a drink which pleased the lady, whose name was Margaret, and today his 'duplication' is well known as the Margarita cocktail" .
" una signora gli chiese di fare un drink che aveva assaggiato una volta in Messico. 
Compose così una bevanda che soddisfo la donna, il cui nome era Margaret, e oggi la sua bevanda riproposta è ben nota come il "cocktail Margarita".
La rivista riporta che Durlesser , portò ad un concorso nazionale il drink , piazzandosi terzo classificato ma il tutto è ancora oggi da provare.

Altra Storia - Vernon Underwood è stato presidente della Young's Market Company, che nel 1930 aveva cominciato a distribuire la Tequila Cuervo. 
Andò da Johnny Durlesser, barman del "Tail o’ the Cock" a Los Angeles, e gli chiese di creare qualcosa usando il suo spirito,chiamò così il drink con il nome di sua moglie Margaret (Margarita).


"Margarita : E' più di un nome da ragazza".
Nota: Nel 1954, la "Youngs Marketing Co.", cominciò a promuovere un cocktail chiamato "Tequila Matador" , per poi esser cambiato in "Tequila Margaritas".

1940 - Enrique Bastate Gutierrez , sosterrebbe di aver creato il "Margarita" in onore di Rita Hayworth, il cui vero nome era Margarita Carmen Cansino (New York, 17 ottobre 1918 – New York, 14 maggio 1987).
Prima della sua carriera cinematografica, Cansino lavorò con suo padre al "The Foreign Club" in Tijuana come anche al "Agua Caliente Racetrack".

1941 - Hussong's Cantina (http://www.cantinahussongs.com ), La cantina è stata fondata da Johan Hussong, un immigrato che ha lasciato la Germania con i suoi fratelli nel 1880. 
Annoiati della vita della città, nel 1890, John ha deciso di recarsi a Ensenada. 
Johan cambiò il suo nome a John e aprì un piccolo ristorante.
Fu il luogo dove il "Margerita" fu inventato ; più precisamente nel mese di ottobre del 1941 dal barman Don Carlos Orozco.
http://www.premiersystems.com/recipes/holiday/margarita.html

Ricetta
2 oz. Cuervo Gold Tequila
1 oz. Fresh squeezed lime juice
7/8 oz. Mexican Controy Liqueur
Salt a cold champagne glass by wiping a cut lime around the rim and dipping into
coarse salt to the depth of 1/8th inch. Put the ingredients into a shaker with an
abundance of cold, fresh ice. Cap the shaker and shake the Margarita well. Strain
into the prepared glass. French Cointreau or even Triple Sec may be substituted for
the Controy and any good Anejo Tequila will do.

1942 , 4 Luglio - Al "Tommy's Place" in Juarez il Barman Francisco "Pancho" Morales creò Il "Margarita".
La storia racconta che una donna entrò nel bar e chiese al barman un cocktail che lui non conosceva (Magnolia Cocktail).


Magnolia Cocktail from "www.cocktaildb.com"
Shake in iced cocktail shaker & strain
1 oz brandy (3 cl, 1/4 gills)
1/2 oz orange curacao (1.5 cl, 1/8 gills)
1 egg yolk (1/2 oz, 1.5 cl, 1/8 gills)
Fill with Champagne
Serve in a Delmonico glass (5.0 oz)

Alla sua richiesta lui improvviso , miscelando così tequila , cointreau e lime.

Ricetta "Margarita"
2 parts silver Tequila
1 part Triple Sec
1 parts fresh lime juice
Preparation
Shake with crushed ice,then strain into glass.
Glass : Cocktail
Garnish : Salt rim

Da “The Book of Tequila- A Complete Guide" , by Bob Emmons
“Pancho was a teacher in the Juárez bartenders’ school, the drink was soon wellknown all over the state of Chihuahua.
( Muorì il 3 gennaio 1997 alla età di 78 anni).

1946 - Kentucky Club (1920 anno di apertura) è uno dei bar più antichi ancora in funzione in Juarez.
Leggenda vuole che il "Margerita" è stato inventato qui nel 1946 da un barman di nome Lorenzo Garcia.

Ricetta from " Margarita Quest By George Sinclair "
The debate I'm sure will continue as to the exact origins of the Margarita but we watched Lorenzo make ours by squeezing what looked like 2 fresh limons directly into a shaker,with 2 shots Blanco tequila, and 1 shot triple sec and crushed ice.
Shook it up well and served it "up" into salt rimmed glasses. It's hard to imagine improving on the simple beauty of this concoction and I couldn't help imagine just how many of these great cocktails Lorenzo had made over his many years at the Kentucky Club.

1947/48 - Messico; locale "Rancho La Gloria".
Il proprietario Carlos "Danny" Herrera sostiene di aver creato il drink per Marjorie King.
La Showgirl allergica a tutti i distillati chiese un drink con l'unico distillato di cui non era intollerante , così dopo varie prove Carlos invento il "Margarita" chiamandolo in onore a Marjorie King.

Ricetta
3 parts silver Tequila
2 parts Cointreau
1 part fresh lime juice
Preparation
Shake with crushed
ice,then strain into glass.
Glass : Cocktail
Garnish : Salt rim

Carlos "Danny" Herrera (nato nel 1901 a Città del Messico) muori il 14 Maggio del 1992 al' età 90 anni per cause naturali a San Diego (The Houston Chronicle).

http://www.cerias.purdue.edu/homes/spaf/Yucks/V2/msg00063.html

1947 - Il Barman Lorenzo Hernandez al ristorante "La Plaza" situato alla Jolla in California sarebbe uno dei tanti probabili creatori .
Tuttavia in un articolo Del "San Diego Union-Tribute" , si sosterebbe che Hernandez avrebbe creato il "Margarita" dopo che il proprietario Morris Locke avrebbe assaggiato qualcosa di simile al "Rancho La Gloria".

1948 Dicembre - Margaret Sames , nella sua casa in Texas ad Acapulco , durante il party organizzato per natale, per una sfida creò quello che sarà il "Margarita".

Ricetta
3 parts silver Tequila
1 part Cointreau
1 part fresh lime juice
Preparation
Shake with ice,then strain into glass
Glass : Champagne Saucer
Garnish : Salt rim

From Today's Columbus Woman, June 1994

1948 - Secondo il volantino promozionale per il leggendario "Balinese Room" in Galveston, Texas, il capo barman Santos Cruz ha creato il "Margerita" per la cantante Peggy (Margaret), Lee.

1973 - Secondo il "Daily Review" fu un Barman in Virginia City con il nome di Red Hinton, che creò il "Margarita".
Il nome , quello della sua ragazza... Margarita Mendes.

Secondo William Grimes, autore di "Straight Up or On the Rocks: The Story of the American Cocktail",ci sono molte persone che ricordo che bevevano i "Margarita" nel 1930, così è lecito ritenere che il "Margerita" non è stata inventata in qualsiasi momento dopo il 1940.


Timeline

1909 - From “Guia Practica del Cantinero (Bar-Tender)” di Jorge Gasparò



1934 - From “My New Cocktail Book” by G.F.Steele (Second Edition)



1935 - From “Bar La Floridita Cocktails”



1938 - From “Famous New Orleans Drinks and how to mix em” 3rd printing by Stanley Clisby Arthur



1937 - From "Cafe Royal Cocktail Book" by W. J. Tarling

Picador
1/4 fresh. Lime or Lemon Juice.
1/4 Cointreau.
1/2 Tequila.
Shake.

1939 - From “The Gentleman's Companion volume II Beeing an Exotic Drinking Book” by by Charles H. Baker 






1953 - From “ESQUIRE”, (December)
"Drink of the Month"
"She's from Mexico, Senores, and her name is the Margarita Cocktail--and she is lovely to look at, exciting and provocative."
1 ounce tequila
Dash of Triple Sec
Juice of 1/2 lime or lemon
Pour over crushed ice, stir. Rub the rim of a stem glass with rind of lemon or lime, spin in salt--pour, and sip."

1954 - From ”Los Angeles Times," 8th December
"ROSARITO BEACH--In the afternoon you sip a Margarita and gaze pensively across the wide strand. This is a sort of Mexican daiquiri belted hard by the international set at Acapulco. Tequila, Cointreau and lemon juice. Salt the rim of the glass like you sugar a daiquiri. They carry a big stick gently. When sipped in the afternoon, they mellow the memory of morning and tinsel the prospect of evening. I get the impression they were named for a sultry lady who was the toast of the foreign colony, although margarita is also Spanish for daisy. And it figures."

1955 - From ”Los Angeles Times," 8th February
"Was introduced to the Margarita, tequila's answer to the Martini, while in Mexico some weeks ago. Now informed the Margarita was invented by Mr. Johnny Durlesser, head barman of the Tail o' the Cock, in 1937"

1956 - From ”Oakland Tribune", (November)
"Try a Tequila Margarita." (Advert)

1961 - From “Cocktail and Wine Digest the Barmen's Bible” by Oscar Haimo



1961 - From “Old Mr Boston de luxe official bartenders guide” by Leo Cotton



1968 - From ”Time Magazine," 21st June 
"Número uno for the American tequila fans is the Margarita, a cocktail made with lime juice, Cointreau or Triple Sec and tequila, all poured over shaved ice and served in a frosty glass rimmed with salt." 

1974 - From “Texasmonthly” (October)